Clockwork Aquario: la recensione!

Clockwork Aquario: un gioco riesumato dal limbo temporale.

  • Genere: Action Platform
  • Lingua: italiano, inglese
  • Publisher: ININ Games
  • Svilppatore: Westone, Strictly Limited Games
  • Prezzo: 19,99 €
  • Versione testata: Switch OLED
  • Data di uscita: 30/11/2021

Chi ha seguito il lancio del mini Snes avvenuto nel 2017, ricorderà sicuramente il clamore suscitato dalla presenza di Star Fox 2, seguito del famoso shooter su binari mai rilasciato durante l’epoca delle console a 16-bit. Ebbene, analogamente a quanto successo con il titolo Nintendo, il gioco che andremo ad analizzare oggi subì un destino similare, poiché fu cancellato all’epoca proprio durante uno stadio di sviluppo avanzato: stiamo parlando di Clockwork Aquario, l’ultima fatica partorita dagli sviluppatori della saga di Wonderboy.

Un po’ di Storia

Sviluppato nel 1992, Clockwork Aquario era originariamente destinato per i cabinati arcade Sega System 18. Tuttavia, la crescente popolarità dei videogiochi in tre dimensioni, mista allo scarso interesse da parte del pubblico nei confronti degli action adventure a scorrimento laterale, spinse i vertici di Westone e Sega ad accantonare prematuramente il loro progetto… Almeno fino ad oggi! Difatti, grazie all’acquisizione dei diritti da parte di Strictly Limited Games avvenuta nel 2017, Clockwork Aquario è adesso pronto per essere giocato da migliaia di appassionati… Ma come sarà andata quest’opera di restauro? Scopriamolo insieme…

Un mix tra generi ben riuscito

Pad alla mano, Clockwork Aquario si rivela essere estremamente giocabile ed immediato, come ogni titolo arcade che si rispetti. Nello specifico, si tratta di un action adventure a scorrimento con elementi platform e beat ‘em up. I livelli andranno completati sbaragliando gli avversari a suon di salti, prese e mazzate cercando al contempo di realizzare più combo possibili. Avviata la partita, saranno tre i protagonisti che si potranno controllare: Huck Londo, Elle Moon e il robot Gush. Sebbene il loro moveset risulti del tutto similare, ciò che differenzia realmente questi personaggi sono le loro caratteristiche fisiche e quelle relative al salto. Huck ad esempio è il più veloce dei tre, mentre Elle è il personaggio con le capacità di salto più controllabili, mentre Gush è il più lento ma anche l’unico ad essere fornito di un raggio di azione più ampio rispetto agli altri due.

Pixel coloratissimi

Con uno stile grafico volutamente retrò, Clockwork Aquario si rivela essere una vera gioia per gli occhi. Il titolo è difatti coloratissimo ed offre un design dei personaggi bizzarro quanto piacevole, poiché ricorda vagamente un incrocio tra lo stile di Sonic e Dragon Quest. Sempre da un punto di vista estetico, anche i nemici appaiono ben caratterizzati e diversificati, offrendo delle animazioni davvero buffe e spassose. Da non sottovalutare anche la bellezza grafica degli stage, che grazie alla loro caratterizzazione, mista comunque alla gran mole di avversari da affrontare, riesce a sopperire ad una certa piattezza nel level design. Come ogni produzione pubblicata da ININ Games, anche Clockwork Aquario vanta di una discreta quantità di opzioni grafiche in grado di rendere l’esperienza di gioco più retrò possibile: troviamo i vari formati a schermo come i formati 1:1 par, pixel perfect e schermo intero. Non mancano inoltre i vari shader e filtri grafici come le scan linens in grado di restituire la sensazione di stare giocando su una vecchia TV a tubo catodico.

Breve ma intenso

Come ogni produzione di matrice arcade e quindi pensata per essere fruita su cabinati da sala giochi, anche Clockwork Aquario soffre di una longevità non proprio esaltante. Il gioco può essere completato tutto d’un fiato nel giro di un’oretta scarsa, ma l’alta rigiocabilità mista all’ottima modalità cooperativa per due giocatori, alza ulteriormente l’asticella della longevità. A livello di contenuti, il gioco offre sin da subito degli extra graditi, ma nulla che faccia davvero gridare al miracolo. In definitiva, Clockwork Aquario si dimostra ugualmente un must have per tutti gli appassionati dei giochi arcade. Se siete amanti del genere, date una possibilità a questa gemma preziosa lasciata fin troppo tempo nel dimenticatoio: per soli 19,99€ ne vale sicuramente la pena!

Pro

  • Divertente e immediato
  • Altamente rigiocabile
  • Cooperativo

Contro

  • Scarsa longevità
  • Pochi contenuti

Voto Finale: 8,5